mercoledì 16 agosto 2017

Recensione #85: The Winner's Curse - La maledizione di Marie Rutkoski



The Winner's Curse - La maledizione di 
Marie Rutkoski
Titolo originale: The Winner's Curse
Pubblicazione: 4 Marzo 2014
Pubblicazione italiana: 27 Luglio 2017
Editore: Leggereditore
Prezzo cartaceo: 12.99€
Prezzo e-book: 1.99 €
Trama: In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell'esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni... Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all'asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l'hanno spinta a seguire il proprio istinto e a comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l'amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l'uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare...



Da una parte ci sono gli herrani, che dominano il mondo. Dall’altra, i valoriani. Valorosi guerrieri, che durante la guerra sono stati catturati dagli herrani, e ora sono al loro servizio. Le differenze tra queste due popolazioni sono tangibili: gli herrani sono Signori e lo sono sempre stati, mentre i Valoriani sono stati cresciuti come guerrieri, e aspettano il momento giusto per ribellarsi.
La nostra protagonista è Kestrel, un’herrana e figlia del Sergente. Kestrel vive da sola con suo padre e i suoi schiavi valoriani, ed è circondata da buoni amici, pasti caldi, un tetto sotto la testa e soldi.
Insieme alla sua amica Jess è al mercato, e si ritrova in mezzo ad una vendita. La vendita degli schiavi. Kestrel fa un un’offerta schiacciante, e compra uno schiavo: John. E qui inizia la Maledizione del Vincitore. Perché è così che si dice: se paghi un prezzo spropositato per qualcosa che vale molto meno, sarai maledetto.
Kestrel porta a casa il suo schiavo, che inizialmente è messo al lavoro nelle stalle, e successivamente diventa un fabbro. La protagonista lo porta sempre con sé, e così fra gli herrani che sono nella cerchia di Kestrel, inizia a girar la voce che lei e il suo valoriano abbiano una storia.

"Farei uccidere ogni singolo valoriano di questa città per salvare te."

The Winner’s Curse mi è piaciuto molto. Un Mondo diverso, studiato molto bene dalla Rutkoski. Due fazioni, schiavi e signori. Mi è piaciuta particolarmente Kestrel, una ragazzina con gli attributi, finalmente. Ci ho rivisto un po’ Tris di Divergent, ma giusto un pelino. Per quanto riguarda il suo schiavo, ho un po’ storto il naso in certi punti. Arin si è fatto acquistare per uno scopo, che non piacerà per niente alla sua padrona.
L’unica cosa che posso dirvi è questa: leggetelo! Il finale vi lascerà con il fiato sospeso, e ho addirittura comprato il seguito in lingua. Tanta buona pazienza e lo inizierò! 


The Winner's Curse Series
- The Winner's Curse - La maledizione (27 Luglio 2017)
- The Winner's Crime (3 Marzo 2015 - INEDITO IN ITALIA)
- The Winner's Kiss (29 Marzo 2016 - INEDITO IN ITALIA)


1 commento:

  1. Questo libro è stato nel mio radar da quando è uscito in lingua originale ma non mi sono mai decisa a prenderlo, adesso che è uscito anche in italiano direi però di non avere più scuse!

    RispondiElimina