sabato 9 settembre 2017

Recensione #91: Paper Princess (The Royals #1) di Erin Watt


Paper Princess (The Royals #1) di
Erin Watt 
Pubblicazione: 4 Aprile 2016
Pubblicazione italiana: 30 Maggio 2017
Editore: Sperling&Kupfer
Prezzo cartaceo: 12.99 €
Prezzo e-book: 8.99 €
Trama: Un patto che nasconde più di un segreto. Un sogno fragile come carta. Una passione che non darà tregua. A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore. Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d'ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come carta. Ed è diffidente e furiosa. Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e... Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un'intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo un bacio rubato, che innescherà un'inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio. Per non scottarsi, Ella dovrà imparare presto le regole del gioco...




Ella Harper ha diciassette anni, e la vita non è stata buona con lei, affatto.
E’ un’adolescente orfana, e sua madre è morta da poco a causa della malattia. Per curarla, per prendersi cura della casa e per dare da vivere ad entrambe, Ella ha fatto i lavori più disparati: dalla cameriera alla spogliarellista. Ed è proprio mentre si diletta a spogliarsi sopra un palco, che uno strano uomo la guarda.
E’ l’uomo che le cambierà la vita: Callum Royal.
Ella non ha mai conosciuto suo padre, eppure ecco arrivare il suo migliore amico, pronto a prendersi cura di lei. Questo signore tutto d’un pezzo, che vuole portarla con sé.
Ella è restia, ma alla fine accetta.
Accetta, perché Callum le ha promesso una spropositata somma di soldi. Soltanto per farla felice e darle un’istruzione.
Ma Callum non è solo. Nella sua magnifica casa, ci sono anche i suoi figli: Easton, Gideon, Sebastian, Sawyer e… Reed. Ed è proprio quest’ultimo che darà a Ella dei veri problemi.
I fratelli Royal sono conosciuti dappertutto, nella loro scuola privata sono considerati come divinità, ed Ella lo capisce presto a sue spese.
Se un Royal è contro di te, stai tranquilla che lo sarà il resto della città.



Reed non riesce a mandare giù l’arrivo di Ella, mentre i fratelli all’inizio lo seguono, ma poi conoscono la ragazza, e capiscono che non c’è niente di male in Ella. Non si porta a letto il loro papà, è solo una ragazzina rimasta orfana e bisognosa d’aiuto.

Ho sentito parlare di Paper Princess dappertutto, e quindi mi sono decisa a leggerlo.
Mi è piaciuto? No.
Una lettura leggera, ma che non ha niente di che.
Ella è la povera disgraziata, Reed il puttaniere che la odia.
Si amano. Lei è convinta di poter salvare lui con quel carattere che si ritrova, lui è convinto che prima o poi se la toglierà di torno, ma non ci riesce.
Paper Princess non mi è piaciuto, e mi è dispiaciuto perché ho letto molte moltissime recensioni positive.
Non so se andare avanti con la lettura, anche se il finale mi ha lasciata abbastanza a bocca aperta, e non mi dispiacerebbe sapere cosa succede dopo.
Commento a caldo? Trash, trash e solo trash!

Nessun commento:

Posta un commento